FABRIZIOFAVALE/LESUPPLICI
“Favale è autore di un ordito talmente leggero da risultare molto più effimero della danza stessa”
di Carmelo Antonio Zapparrata – artearti.net

 

“E’ una danza quasi sacra, densa di pensiero e mai superflua, un ricamo volatile e tanto più prezioso”.
di Maria Cecilia Bizzarri – Danza & Danza

 

“Il ricamo misterioso di questo danzatore principe della coreografia e del filosofico ghirigoro sul nulla, per Favale la danza è un modo per esplorare le cose, l’universo. Scrive “Ma noi vogliamo dimostrare che forse non è l’uomo a essere l’oggetto prediletto della danza, ma qualcosa d’irraggiungibile, stellare.” …Gli interpreti, bravissimi, sono insieme controllati e pronti a metamorfosi iperboliche.”
di Massimo Marino – Corriere della Sera, 26/03/2014